Autore Topic: Creazione di un vero Boot Disk del GEOS 2.0  (Letto 2015 volte)

Mat64

  • Neo-iscritto
  • *
  • Post: 32
  • Gioco Preferito: Mundial Soccer
Creazione di un vero Boot Disk del GEOS 2.0
« il: 24 Marzo 2015, 19:07:36 »
Appassionati di Commodore 64,
con questo "breve" tutorial vorrei spiegarvi come ho fatto a realizzare un vero Boot Disk del Sitema Operativo GEOS 2.0 per Commodore 64. Sono in possesso di un'interfaccia IDE64 (dotata di Compact Flash) collegata via USB al PC Windows XP con cui posso trasferire i file dal PC al C64 e viceversa. Se si è in possesso di una copia originale del GEOS e se ne vuole fare una copia di sicurezza, non basta copiare semplicemente il floppy originale perchè il boot disk originale ha una protezione dalle copie.
Tempo fa era attivo un sito (http://www.cbmfiles.com/) in cui vi erano i file per poter ricreare il boot disk per C64 o 128 compreso i file degli accessori, le applicazioni. Ora questo sito non è più attivo ma io all'epoca pensai bene di fare il download di tutti i file, almeno quelli per C64. E' vero che il GEOS può funzionare anche su un emulatore tipo VICE ma per un appassionato usare questo Sistema Operativo in maniera nativa dal floppy reale è motivo di grande soddisfazione e lo è anche poter creare delle copie di sicurezza.
Bene, questi file li allego al presente tutorial e nel file .zip, una volta scompattato sul PC troverete alcuni file, almeno quelli più importanti per creare un Geos di base.
Materiale occorrente per ricreare il boot disk: 1 Commodore..., un floppy drive 1541 e un qualche accessorio per trasferire i file dal PC al floppy (io ho una IDE64).
Bisogna trasferire il file wraptor3.exe e geos6441.wr3 su un floppy formattato. Io con l'IDE64 ho trasferito i file dal PC all'IDE64 e li ho prima rinominati in minuscolo e poi trasferiti sul floppy (senza rinominarli non potevo trasferirli sul floppy)
Dal Basic caricare il programma Wraptor presente sul floppy.
Dalla schermata del programma scegliere l'opzione A (Archive Menu), poi M per marcare/selezionare il file geos6441.wr3 (che presenterà ora un asterisco vicino), poi RETURN per confermare e nella schermata successiva premere il tasto A (cioè All=tutti). A questo punto inizia la lunga fase della scompattazione dell'archivio compresso geos6441.wr3 e verranno estratti i seguenti 4 file: Geos, Geoboot, Configure, Desktop.
A questo punto dal Basic (e con il floppy inserito) digitate: LOAD"GEOS",8,1 e dopo il caricamento del Sistema Operativo vi verrà chiesto se volete convertire il disco in un disco GEOS: rispondete di Si (YES).
Usare il joystick in porta 1 per muovere il puntatore del mouse. Ecco, avete ricreato il boot disk e se lo desiderate per risparmiare spazio sul floppy, potete anche cancellare i file wraptor e geos6441 o magari tenerli separatamente su un floppy a parte e per uso futuro se si vuole ricreare un altro boot disk.
Geos funziona nativamente anche con il Joystick al posto del mouse, se volete usare un mouse vero dovete mettere il driver del mouse nel floppy del Geos.
I file del driver del mouse COMM1351.CVT, il programma GeoWrite e gli accessori sono in un formato con estensione .CVT un formato cioè nativo per Commodore che per essere riconosciuti da Geos devono essere convertiti con il programma Convert.
Uso del programma Convert: mettere il file con estensione .CVT (per esempio COMM1351.CVT e il programma CONVERT.BAS nel floppy del GEOS seguendo la stessa procedura vista in precedenza (anche qui io ho dovuto prima trasferirli da PC a IDE64 e dopo averli rinominati compresa l'estensione li ho trasferiti su floppy)
Dal Basic e dal floppy caricare ed eseguire il file Convert. Vedrete sullo schermo un infinità di puntini che avanzano per testimoniare che il processo avanza. Dopo qualche minuto la scritta "Done" (cioè fatto) indica che il programma Convert si è autoconvertito in un file Geos e può essere eseguito all'interno del Geos.
Caricare Geos e nella lista dei file selezionabili andare a cercare il file con estensione .CVT (per esempio il driver del mouse) e questo sarà convertito in un formato Geos. A questo punto se sulla porta joystick inserite il mouse 1541 potrete usare il mouse reale.
Questo procedimento può essere utilizzato per convertire qualsiasi file con estensione .CVT. per esempio gli accessori e il GeoWrite o qualsiasi file per Geos con estensione .CVT.
La procedura è specifica per il floppy drive 1541 (per i drive 1571 e 1581 bisogna usare i file specifici che non sono presenti nel file .zip)
Buon lavoro!






Alexain

  • Neo-iscritto
  • *
  • Post: 43
  • Gioco Preferito: Toy Bizarre
Re:Creazione di un vero Boot Disk del GEOS 2.0
« Risposta #1 il: 28 Aprile 2015, 08:44:38 »
Grazie, molto interessante! :)

Mat64

  • Neo-iscritto
  • *
  • Post: 32
  • Gioco Preferito: Mundial Soccer
Re:Creazione di un vero Boot Disk del GEOS 2.0
« Risposta #2 il: 02 Maggio 2015, 10:35:19 »
Il sito http://www.cbmfiles.com è tornato attivo!
Qui troverete tutti i files necessari per creare il vostro GEOS