News Completa

Scansioni manuale - Cristoforo Colombo

Autore: Raffox - Pubblicato il 22 ottobre 2016


Cristoforo ColomboNel mese di marzo 1985 il periodico quattordicinale Mondosoft di Edizioni Elettroniche Mondadori ha pubblicato il supplemento numero 3, dal titolo "Cristoforo Colombo American Cup". All'interno di esso è stato incluso un videogame d'avventura, ideato specificatamente per il Commodore 64 e ispirato all'autentica traversata di Cristoforo Colombo. Lo scopo del gioco consiste nel guidare il convoglio di imbarcazioni verso le coste dell'America, seguento la storica rotta tra insidie da superare, gestendo l'equipaggio, le scorte e i giorni di viaggio tra realtà storica e immaginazione. Siamo riusciti a recuperare l'opuscolo allegato alla cassetta, quest'ultima già da tempo archiviata nel nostro database grafico. Ora le scansioni dell'opuscolo sono anch'esse disponibili per la consultazione, all'interno della scheda del gioco, alla voce Extras - Manuale (scansioni).


Torna in Home Page - Visualizza tutte le news
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Katakis
"La diatriba Katakis vs Armalyte è sempre esistita, e anche da piccolino (Armalyte però lo conoscevo col nome Campi Stellari su una cassetta scrausa) ne "discutevo" simpaticamente con i miei amici. Oggi da adulto retrogamers, dopo averli rigiocati e finiti nuovamente entrambi, la mia opinione onestamente resta la medesima, e cioè che Katakis è superiore ad Armalyte poiché più accessibile e giocabile. Se da un lato di puro sblastamento Armalyte è superiore a Katakis per via di uno schermo più vasto e più possibilità di dinamicità e di spostamento, è pur vero che quest'ultimo è quasi impossibile da portare a termine. Katakis, diversamente, ci viene incontro attraverso un sistema di armi studiato a pennello, che non abbandona il videogiocatore proprio quando ne ha più bisogno e ci regala una vita extra per ogni livello superato, basta questo? Tecnicamente, poi, Armalyte si può solo sognare il parallasse multistrato di Katakis, la sua varietà degli ambienti, i colori e la musica (e che musica) in game. Sì, ok, Katakis è pieno di bug, le collisioni sono pessime e i boss di fine livello sono solo un pretesto scenografico da sborone, ma cacchio è bello affrontarli e,soprattutto,è DIVERTENTE!La voglia di proseguire è sempre lì che ci fa cliccare sul pulsante fire per ricominciare una nuova partita, consapevoli che riusciremo ad arrivare più in la dell'ultima appena finita. Entrambi titoli da giocare e gustarsi in pieno e nel pieno rispetto dello stile retrò, ma Katakis è un'altra cosa punto!"
- Scritto da Amy-Mor
Ult. Commento Art.
Intervista ad Antony Hager e Paul Docherty
"Intervista da pelle d'oca e molto interessante!Non immaginavo minimamente che dietro la fase di guida di VENDETTA ci fosse la mano "DriftEsperta"di Butler, dopo eoni si scoprono cose e si comprende meglio il perchè di tale qualità.GRAZIE ..."
- Scritto da Amy-Mor
Ospitato su