Lino Banfi Ready64 Tribute

lino bitmap

-->> SCARICA IL D64 <<--
by iAN CooG - 13 Aprile 2008

Da una simpatica iniziativa nata in chat e proseguita sul forum (Lino Banfi Commodore Tribute), un tributo ad uno degli attori piu' simpatici in voga negli anni '80 fino ad oggi: Lino Banfi. Il tributo e' consistito nel realizzare un disegno raffigurante Lino Banfi utilizzando gli Sprite del Commodore 64.

Tutti gli sprite sono stati poi votati dagli stessi utenti di ready64 al fine di stabilire una graduatoria degli interventi piu' riusciti. I tre vincitori, a pari merito, sono evidenziati dal simbolo: winner.

L'iniziativa e' ben riuscita, con una larga partecipazione da parte degli utenti ed e' stata l'occasione per tutti (e per alcuni e' stata la prima volta) di confrontarsi con le capacita' grafiche del Commodore 64.

La lista completa di tutti i contributi:

albman
albman
djwiper
djwiper
eregil
eregil
evincaro
evincaro
goldrake
goldrake
ian coog 2
ian coog 2
jacks
jacks
jacks 2
jacks 2
mulder
mulder
pippo 79
pippo79
roberto
roberto
roberto 2
roberto 2
rosita
rosita
snoopy
snoopy
tsm
tsm
twinsen
twinsen
ian coog
ian coog 1

cepsanta
ziomau
winnerziomau
multiman
winnermultiman
cbm
winnercbm


Dati Tecnici:

  • La maggior parte degli Sprite sono stati realizzati utilizzando Sprite Pad.
  • Il bitmap che apre questa pagina e' stato realizzato convertendo tramite Project One un'immagine tratta dall'Ouverture di "Vieni Avanti Cretino" di Luciano Salce del 1982.

Ready64 ringrazia tutti per avere partecipato,TSM per la realizzazione della musica SID e iAN CooG per la realizzazione dello slideshow.

- novembre 2006 (Prima edizione di questa pagina)
-Aprile 2008 (Pubblicazione Demo/Slideshow)

Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Katakis
"La diatriba Katakis vs Armalyte è sempre esistita, e anche da piccolino (Armalyte però lo conoscevo col nome Campi Stellari su una cassetta scrausa) ne "discutevo" simpaticamente con i miei amici. Oggi da adulto retrogamers, dopo averli rigiocati e finiti nuovamente entrambi, la mia opinione onestamente resta la medesima, e cioè che Katakis è superiore ad Armalyte poiché più accessibile e giocabile. Se da un lato di puro sblastamento Armalyte è superiore a Katakis per via di uno schermo più vasto e più possibilità di dinamicità e di spostamento, è pur vero che quest'ultimo è quasi impossibile da portare a termine. Katakis, diversamente, ci viene incontro attraverso un sistema di armi studiato a pennello, che non abbandona il videogiocatore proprio quando ne ha più bisogno e ci regala una vita extra per ogni livello superato, basta questo? Tecnicamente, poi, Armalyte si può solo sognare il parallasse multistrato di Katakis, la sua varietà degli ambienti, i colori e la musica (e che musica) in game. Sì, ok, Katakis è pieno di bug, le collisioni sono pessime e i boss di fine livello sono solo un pretesto scenografico da sborone, ma cacchio è bello affrontarli e,soprattutto,è DIVERTENTE!La voglia di proseguire è sempre lì che ci fa cliccare sul pulsante fire per ricominciare una nuova partita, consapevoli che riusciremo ad arrivare più in la dell'ultima appena finita. Entrambi titoli da giocare e gustarsi in pieno e nel pieno rispetto dello stile retrò, ma Katakis è un'altra cosa punto!"
- Scritto da Amy-Mor
Ult. Commento Art.
Intervista ad Antony Hager e Paul Docherty
"Intervista da pelle d'oca e molto interessante!Non immaginavo minimamente che dietro la fase di guida di VENDETTA ci fosse la mano "DriftEsperta"di Butler, dopo eoni si scoprono cose e si comprende meglio il perchè di tale qualità.GRAZIE ..."
- Scritto da Amy-Mor
Ospitato su