Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Beyond The Ice Palace
Editore Elite Musica -
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Platform, Sparatutto
Anno 1988 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Nick Jones Extras Manuale (e-text)
Grafica - Link Esterni Lemon64, GB64, CSDb*, Sfodb*.
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
6.22 (9 voti)
Commenti
Commenta gioco Ci sono 10 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
Voto:
6
Cosa dire di Beyond the ice palace? sicuramente che è stato uno dei titoli più sopravvalutati della storia di Zzap ita che inspiegabilmente gli dette un altisonante 92%, quando la sorella inglese glia aveva dato un giusto 78% (basso il voto anche di CU 6/10). All'epoca ricordo che dopo aver letto il commento di Zzap :"un meraviglioso quasi seguito di GNG, che riesce ad essere ancora migliore del suo predecessore", mi fiondai dal mio negoziante di fiducia per prenderne una copia , salvo poi maledire i redattori di Zzap dopo un solo pomeriggio di gioco! Il motivo era che il gioco della Elite non aveva nemmeno il 10% della qualità di GNG, inoltre era tremendamente corto. Ma partiamo dalla grafica a cui Zzap aveva dato 96% e che alla fine per un titolo del 1988 si rivelava appena discreta. I 3 scenari erano solo decenti, privi di fantasia e variavano di poco. I mostri andavano dal decente al mediocre e le animazioni erano pessime. Ridicolo il boss dragone. Praticamente GNG uscito 2 anni prima era graficamente assai migliore. La giocabilità all'inizio è da joystick fuori dalla finestra, alla prima partita mi stupii delle 9 vite salvo poi ricredermi dopo appena 5 minuti! Fortunatamente non c'è respawn dei mostri e dopo aver capito dove appaiono si riesce ad andare avanti egregiamente (grazie anche alle numerose vite). Alla fine il gameplay è molto simile a quello di GNG e quindi ci si diverte. La longevità è il difetto più grande del gioco, 3 livelli sono veramente pochi, gli darei 60% quando Zzap alla voce longevità gli dette un bel 98% (!!!). Fortunatamente a salvare il tutto c'erano le belle musiche di Whittaker. Alla fine non me la sento di condannare al 100% questo gioco perchè era abbastanza giocabile, graficamente decente con una buonissima colonna sonora. Un action discreto che ha dalla sua(grazie alle musiche) unabella atmosfera. Voto all'epoca 76%
Profilo di shippo76 sul Forum - postato da shippo76 (48) - 27-03-2016 [19:42]
Voto:
6
Curioso sparatutto platform sulle orme di G&G ma ben più difficile e meno lungo. Graficamente più che discreto, ma bug e imprecisioni ne minano l'effettiva solidità, inoltre la varietà è da dita negli occhi, non ci siamo davvero, scenari tutti uguali e scontati. Peccato perchè allo stesso tempo, siamo di fronte ad una delle colonne sonore più belle mai sentite su c64 (ma non lunghissima neppure essa).
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (404) - 03-08-2008 [08:43]
Voto:
4
Di tutti i miserabili tentativi di lucrare su giochi gia esistenti questo e' forse il peggiore.Gli aspetti negativi sarebbero fin troppi da citare,per cui menziono soltanto il pessimo level design con situazioni frustranti al limite del demenziale,come le piattaforme a meta' del primo livello.Da evitare come la peste.
Profilo di AggRoger sul Forum - postato da AggRoger (401) - 31-08-2007 [08:12]
Voto:
6
Non sono solito lamentarmi della longevità, ma qui veramente siamo a livelli ridicoli da questo punto di vista. Credo di averlo finito incredulo tipo alla terza/quarta partita... Boh...
Profilo di ABS sul Forum - postato da ABS (35) - 25-07-2007 [16:31]
Voto:
N/D
Davvero un bel gioco sullo stile del mitico G&G, l'unica vera pecca: davvero troppo corto, solo 3 livelli sono assai pochini.
Profilo di Wizkid sul Forum - postato da Wizkid (44) - 27-04-2007 [10:53]
Voto:
N/D
Dalla mie parti girava voce che si trattasse dei tre quadri mancanti del Ghosts'n Goblins di Chris Butler... Comunque per me non era proprio difficilissimo, dato che l'intelligenza dei nemici era pari a zero! Bello...
@ - postato da Rain Storm - 02-07-2006 [06:14]
Voto:
N/D
Se vi piace Ghosts'n'Goblins, questo gioco fa per voi, anche se in effetti era troppo difficile e troppo breve!
Profilo di Tyrant sul Forum - postato da Tyrant (97) - 24-04-2006 [01:53]
Voto:
N/D
Indubbiamente un bel gioco, con il difetto di essere troppo breve.
Profilo di Wolf sul Forum - postato da Wolf (91) - 05-04-2006 [07:17]
Voto:
N/D
ke dire un gioco ke forse e stato sottovalutato certo i difetti erano la grafica spartana e l'eccesiva difficolta ma la buona giocabilita rendevano questo titolo gradevolissimo :-)
@ - postato da max - 11-02-2006 [15:01]
Voto:
N/D
R-type : Katakis = Beyond Ice Palace : Ghosts'n Goblins Accolsi con un pò di tristezza quello che si leggeva tra le righe di Zzap, dove chiaramente si paragonava Beyond al mitico gioco della Elite, ma dopotutto quello che ci interessava era la giocabilità....ed era forse superiore al sopra citato...per certi versi.
@ - postato da giampo74 - 26-07-2004 [04:56]
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Katakis
"La diatriba Katakis vs Armalyte è sempre esistita, e anche da piccolino (Armalyte però lo conoscevo col nome Campi Stellari su una cassetta scrausa) ne "discutevo" simpaticamente con i miei amici. Oggi da adulto retrogamers, dopo averli rigiocati e finiti nuovamente entrambi, la mia opinione onestamente resta la medesima, e cioè che Katakis è superiore ad Armalyte poiché più accessibile e giocabile. Se da un lato di puro sblastamento Armalyte è superiore a Katakis per via di uno schermo più vasto e più possibilità di dinamicità e di spostamento, è pur vero che quest'ultimo è quasi impossibile da portare a termine. Katakis, diversamente, ci viene incontro attraverso un sistema di armi studiato a pennello, che non abbandona il videogiocatore proprio quando ne ha più bisogno e ci regala una vita extra per ogni livello superato, basta questo? Tecnicamente, poi, Armalyte si può solo sognare il parallasse multistrato di Katakis, la sua varietà degli ambienti, i colori e la musica (e che musica) in game. Sì, ok, Katakis è pieno di bug, le collisioni sono pessime e i boss di fine livello sono solo un pretesto scenografico da sborone, ma cacchio è bello affrontarli e,soprattutto,è DIVERTENTE!La voglia di proseguire è sempre lì che ci fa cliccare sul pulsante fire per ricominciare una nuova partita, consapevoli che riusciremo ad arrivare più in la dell'ultima appena finita. Entrambi titoli da giocare e gustarsi in pieno e nel pieno rispetto dello stile retrò, ma Katakis è un'altra cosa punto!"
- Scritto da Amy-Mor
Ult. Commento Art.
Intervista ad Antony Hager e Paul Docherty
"Intervista da pelle d'oca e molto interessante!Non immaginavo minimamente che dietro la fase di guida di VENDETTA ci fosse la mano "DriftEsperta"di Butler, dopo eoni si scoprono cose e si comprende meglio il perchè di tale qualità.GRAZIE ..."
- Scritto da Amy-Mor
Ospitato su