Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
C64anabalt
Editore RGCD Musica Andreas Slotte (Ghormak)
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Platform, Scrolling-Screen
Anno 2011 Recensione -
Sviluppatore - Download Gioco (24 click)
Codice Paul Koller (Paulko64) Extras -
Grafica - Link Esterni GB64, CSDb*, Sfodb*.
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
8 (8 voti)
Commenti
Commenta gioco Ci sono 6 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
Voto:
9
Come detto dai miei "colleghi" questo Canabalt è un capolavoro... la sua semplicità è geniale, via il joystick, via le cervellonate, via tutto, riflessi pronti e dito sul tasto...
Profilo di coach sul Forum - postato da coach (80) - 08-06-2014 [04:43]
Voto:
3
Hoppy, di giochi innovativi e molto giocabili ce ne sono quanto ne vuoi, basta cercarli e non tra le produzioni commerciali. Resta il fatto che questo Canabalt e` sicuramente intrigante e geniale seppur nella sua semplicita` :)
Profilo di Wizkid sul Forum - postato da Wizkid (44) - 20-03-2013 [15:27]
Voto:
9
E' un gioco straordinario. Ne sono rimasto colpito ed affascinato. Ho scaricato entrambe le versioni (preferisco quella di Mr.SID cmq) e le ho aggiunti negli emulatori sparsi sui i PC e Mac, oltre ovviamente, sulla SD2iec del C64 vero! E' semplicemente geniale e, visto l'era videoludica arrivata a diventare piuttosto satura perchè non ho visto ultimamente uscire niente di particolarmente innovativo, questo gioco è alquanto originale nella sua semplicità. Ci gioco godendomelo solo quando ho abbastanza tempo, perchè quando ti ci metti, poi non ti lascia facilmente. Alla faccia dei giochi 3D-4D, 1a e 2a persona, simulazione di guerra o startegia, questo E' IL GIOCO che t'acchiappa! E si gioca sul C64, del 1982 !
Profilo di HOPPY sul Forum - postato da HOPPY (2) - 18-03-2013 [04:18]
Voto:
9
Meraviglioso, da quando ci ho giocato la prima volta non riesco più a staccarmici. Non sembra un gioco che può girare sul c64 e invece lo fa in maniera fluida e veloce. Una meraviglia per gli occhi e per l'originalità. Fosse esistito ai tempi d'oro del c64 sarebbe stato uno dei giochi più conosciuti, ricercati e venduti della mitica macchina.
Profilo di gmasi1971 sul Forum - postato da gmasi1971 (30) - 08-03-2013 [09:15]
Voto:
8
Una delle novita' portate dall'emergenza della scena videoludica indipendente nello scorso decennio e' stata quella di riportare meccaniche semplici di gioco per allargare l'utenza.Immancabilmente qualcuno ha storto il naso alla cosa,spesso usando in maniera dispregiativa il termine "casual gaming" ma e' innegabile che giochi come quelli della Popcap si siano ritagliati un personale spazio nella storia piu' recente del medium videoludico,incidendo quanto e forse piu' di tanti titoloni mainstream. Di questo gruppo di giochi fa sicuramente parte anche Canabalt,un vero e proprio piccolo cult videoludico che si e' lasciato dietro una lista di epigoni piu' o meno riusciti.In sostanza questo gioco documenta la disperata fuga di un omino stilizzato,fuga che finira' inevitabilmente in un game over nella tradizione dei classici arcade.Nessuna storia da seguire,soltanto un punteggio,misurato nella distanza percorsa,da battere. L'unico modo che ha il giocatore di controllare il protagonista e' il tasto di fuoco,mediante il quale il protagonista saltera'.Tutto qui?Tutto qui,ma in questo caso l'essenzialita' e' una virtu'.La conversione per C64 dal canto suo non delude e ricrea il gameplay alla perfezione in quello che rappresenta un vero e proprio gioiellino di programmazione.E poi dicono che oggi il videogaming e' morto...per essere un cadavere non se la passa mica tanto male.
Profilo di AggRoger sul Forum - postato da AggRoger (401) - 23-12-2011 [10:59]
Voto:
8
Un concept da amare o odiare, ma certo è difficile non farsi catturare almeno un po’ dalla frenesia dell’esperienza di gioco di Canabalt, strepitoso flash game del 2009 per 8-Bit, 64KB RAM, caratterizzato da una costruzione random dello scenario che rinnova continuamente sfida e appetibilità. Recentemente il gioco è stato convertito per l’8 bit Commodore da Paul Koller (alias Paulko64, che a proposito, dichiara: “Without James' cartridge competition deadline this game would probably still be an unfinished project sitting on my harddisk ;-)”) e dal suo staff in una versione superba, fluidissima e stupendamente animata, per non dire delle musiche davvero atmosferiche e ben riprodotte. Di versioni ne circola poi anche un’altra, in veste non ufficiale, ad opera di quel geniaccio di Andreas Varga (LINK), alias Mr. SID (the man behind Prince Of Persia '64), altrettanto miracolosa tecnicamente e fastosa acusticamente (ne riproduce anche gli effetti), apprezzata dallo stesso Koller -ricambiato, da Varga-. Quest’ultima, ripropone virtuali più caratteristiche originali, a minimo scapito della fluidità, e appare più solidale verso il giocatore, il cui malcapitato sembra avere più chances di farcela. Ma sono le mie prime impressioni, e chi è più addentrato, mi correggerà. Se questa non è una nuova epoca d’oro per il c64 (o per la sua leggenda), poco ci manca.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (405) - 22-12-2011 [13:42]
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Bubble Bobble
"Gioco che ai tempi scatenò una epidemia di isteria collettiva. Tutti volevano averlo! C'era chi, per vantarsi, portava la confezione a scuola, chi la mostrava dal balcone, chi faceva sentire la musica agli amici tramite telefono, chi fotografava lo schermo tv con la polaroid, chi s'inventava livelli o bonus inesistenti e - dulcis in fundo - chi si dava malato per stare a casa a giocarci! Questa era la bub&bob mania!"
- Scritto da megna
Ult. Commento Art.
Alieni, piccioni e palline da golf (parte 2)
"Articolo fantastico! Finalmente sono riuscito ad avere un'idea più chiara di come possano essere contenuti i video nel piccolo spazio offerto dal C64! Grazie davvero per divulgare le tue conoscenze - e il tuo lavoro è davvero notevole! "
- Scritto da MarC-ello
Ospitato su