Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Clik Clak gioco italiano!
Editore Idea Software Musica Paolo Galimberti
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Arcade, Logica
Anno 1992 Recensione -
Sviluppatore - Download Gioco (608 click)
Codice Simone Balestra Extras -
Grafica Luca Saraceno, Vincenzo Saraceno Link Esterni Lemon64, GB64, CSDb*, Sfodb*.
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
8.25 (8 voti)
Commenti
Commenta gioco Ci sono 8 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
Voto:
9
Da piccolo avevo gli ingranaggi della LEGO, un po' piu' grandicello ho scoperto (su Amiga) questo puzzle simpaticissimo, molto originale e con una musica che poi rimane in testa per tutto il giorno. Ogni tanto ci gioco ancora adesso, ma su UAE per la migliore resa sonora :) Vorrei averne una versione in Java per giorarci sol telefono.
Profilo di Carcharodon sul Forum - postato da Carcharodon (7) - 22-10-2010 [08:14]
Voto:
8
Amanti dei puzzle games,oliate gli ingranaggi della vostra materia grigia e cimentatevi nel trasformare il pianeta in un immenso orologio! Pregio dell'opera Idea e' una presentazione curatissima,con tutta una serie di semplici ma carinissime sequenze animate e una grafica modesta ma funzionale e nel suo piccolo simpatica.I livelli sono tanti e dopo un po la difficolta' comincia a diventare decisamente arcigna,ma per fortuna le password aiuteranno non poco. A mio avviso si tratta del miglior gioco realizzato dalla software house italiana ed uno dei migliori esponenti della sua categoria per quanto riguarda il C64. Piccola curiosita' patriottica,il fatto che il gioco comincia con la torre di Pisa e finisce nell'Arena di Verona.
Profilo di AggRoger sul Forum - postato da AggRoger (401) - 09-06-2010 [11:17]
Voto:
9
L'arma vincente di questo puzzle game nostrano, conosciuto all'estero come 'Gearworks', è sicuramente l'originalità. L'intero svolgimento del game è caratterizzato da un'esagerata mole d'ingranaggi, a volte arrugginiti o in eccesso, con cui il giocatore deve fare i conti. Tecnicamente e graficamente non si tratta di un prodotto eccezionale, in particolare la grafica pur essendo allegra e fumettosa non lascia senza parole. La giocabilità poteva essere maggiormente curata come anche la difficoltà che nei primi 5 dei 12 livelli è scarsa, poi invece riduce presto i nervi in frantumi. Le musiche e gli effetti sonori sono passabili, anche se alla lunga se ne può fare a meno. Ciò che alla lunga mantiene alto l'interesse è la logica di gioco e un ottimo bonus level. Intanto simpatiche creaturine dispettose saranno, unitamente al tempo e alla ruggine, gli ostacoli più fastidiosi di cui ci si deve liberare. Ma come spesso accade, la end sequence non è proprio come ce la saremmo aspettata!
Profilo di Raffox sul Forum - postato da Raffox (141) - 30-05-2007 [12:36]
Voto:
N/D
Io ci ho giocato e l'ho trovato divertente. Ance nei siti stranieri ho trovato solo commenti positivi e talvolta entusiastici.
Profilo di Mostro sul Forum - postato da Mostro (22) - 31-03-2007 [04:30]
Voto:
N/D
Bellissimo rompicapo italianissimo. L'ho amato nelle due versioni C64/Amiga e ancora oggi lo gioco con piacere sul Vice.
@ - postato da Roby - 20-10-2006 [23:46]
Voto:
8
Grazie a Ready64 ho scoperto questo gioco. Davvero bello, originale e senza tempo; come rompicapo lo vedrei bene nelle console portatili di oggi (Imparate!). Complimenti allo sviluppatore/ideatore.
Profilo di Cbm sul Forum - postato da Cbm (28) - 15-06-2006 [15:57]
Voto:
N/D
bello ma e' copiato da un titolo simile in cui dovevi comporre delle formule matematiche.. come si chiamava???
@ - postato da silvano - 26-04-2005 [04:23]
Voto:
N/D
Un ottimo puzzle game made in Italy, con grafica decente, un ottimo concept ed una difficoltà notevole!
@ - postato da inskin - 18-06-2004 [10:59]
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Katakis
"La diatriba Katakis vs Armalyte è sempre esistita, e anche da piccolino (Armalyte però lo conoscevo col nome Campi Stellari su una cassetta scrausa) ne "discutevo" simpaticamente con i miei amici. Oggi da adulto retrogamers, dopo averli rigiocati e finiti nuovamente entrambi, la mia opinione onestamente resta la medesima, e cioè che Katakis è superiore ad Armalyte poiché più accessibile e giocabile. Se da un lato di puro sblastamento Armalyte è superiore a Katakis per via di uno schermo più vasto e più possibilità di dinamicità e di spostamento, è pur vero che quest'ultimo è quasi impossibile da portare a termine. Katakis, diversamente, ci viene incontro attraverso un sistema di armi studiato a pennello, che non abbandona il videogiocatore proprio quando ne ha più bisogno e ci regala una vita extra per ogni livello superato, basta questo? Tecnicamente, poi, Armalyte si può solo sognare il parallasse multistrato di Katakis, la sua varietà degli ambienti, i colori e la musica (e che musica) in game. Sì, ok, Katakis è pieno di bug, le collisioni sono pessime e i boss di fine livello sono solo un pretesto scenografico da sborone, ma cacchio è bello affrontarli e,soprattutto,è DIVERTENTE!La voglia di proseguire è sempre lì che ci fa cliccare sul pulsante fire per ricominciare una nuova partita, consapevoli che riusciremo ad arrivare più in la dell'ultima appena finita. Entrambi titoli da giocare e gustarsi in pieno e nel pieno rispetto dello stile retrò, ma Katakis è un'altra cosa punto!"
- Scritto da Amy-Mor
Ult. Commento Art.
Intervista ad Antony Hager e Paul Docherty
"Intervista da pelle d'oca e molto interessante!Non immaginavo minimamente che dietro la fase di guida di VENDETTA ci fosse la mano "DriftEsperta"di Butler, dopo eoni si scoprono cose e si comprende meglio il perchè di tale qualità.GRAZIE ..."
- Scritto da Amy-Mor
Ospitato su