Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Indiana Jones and the Last Crusade
Editore US Gold Musica Mark Tait
Copyright Lucasfilm Games Titlescreen -
Serie Indiana Jones Genere Platform, Tie-in
Anno 1989 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Alex Fish, Mark Tait Extras -
Grafica Blue Turtle, James Clarke Link Esterni Lemon64, GB64, CSDb*, Sfodb*.
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
6.44 (9 voti)
Commenti
Commenta gioco Ci sono 7 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
Voto:
5
Vidi questo gioco a casa di un amico,e siccome ci giocò solo lui e per una manciata di minuti non seppi giudicarlo subito bene,quindi di lì a qualche giorno me lo feci prestare (dietro pressante richiesta mia e grande preoccupazione del caro amico,che mi chiese di riportarglielo in poco tempo). Arrivai a casa e caricai questo Indiana Jones The Last Crusade..Mèmore dei fasti e della bellezza del film originale mi aspettavo un'avventura mozzafiato dal ritmo incalzante,e invece mi ritrovai questo blando platform del quale non capivo benissimo le meccaniche,oltretutto il gioco era impietoso nei miei confronti e ci lasciavo le penne nei salti e negli scontri coi nemici ogni 2x3. Rimasi con l'amaro in bocca e la (purtroppo ben conosciuta) sensazione del tie-in pessimo che sfrutta il nome che porta per vendere più copie. La grafica era anche carina,gli effetti ascoltabili e la musica ricordava quella originale,ma la giocabilità era pessima e i movimenti fatti col joystick non erano quelli che poi si traducevano sullo schermo,facendo penare per ogni movimento,frustata e salto. Una ennesima licenza sprecata,la milionesima,e la mia fortuna fu quella di riportare davvero in fretta questo gioco al mio amico,al quale dissi che era "carino" (tacendone per amicizia i tanti difetti).
Profilo di Gatsu77 sul Forum - postato da Gatsu77 (54) - 27-10-2013 [03:54]
Voto:
8
Una delle miglior conversioni da film, molto giocabile e longevo, grafica dettagliata e una moltitudine di livelli, devo dire che qui il commodore è stato spremuto al massimo, il gioco è molto vario e ricorda come stile batman the movie anche se non è allo stesso livello, ma il personaggio è talmente carismatico che chi è piaciuto il film non ha potuto non provare questo tie-in, che per la potenza limitata della macchina, l'unica scelta era di fare un platform invece che un action magari ripetitivo alla lunga.
Profilo di Fede sul Forum - postato da Fede (44) - 03-08-2012 [22:28]
Voto:
5
Il miglior gioco della Tiertex,e lo sto scrivendo senza alcun intento ironico o canzonatorio.Si tratta di un platform che ripercorre vagamente le scene del film ( anche se per qualche motivo i livelli in cui Indy dovrebbe essere adolescente lo ritraggono come un adulto ) con un'enfasi sui salti rispetto ai combattimenti.Purtroppo i livelli sono decisamente piatti ma perlomeno la giocabilita' non e' disastrosa come vorrebbe la tradizione Tiertex.Insomma,un palliativo mediocre per chi non poteva permettersi macchine piu' potenti per poter giocare all'avventura grafica di Indy 3 ( che invece era qualcosa di superbo ).
Profilo di AggRoger sul Forum - postato da AggRoger (401) - 06-09-2009 [07:03]
Voto:
5
Tra un capolavoro epocale e un altro, la Lucasfilm pubblicò questo platform su Indy a ridosso del terzo episodio al cinema. Sfortunatamente affidò il "subappalto" a Tiertex, non proprio garanzia di risultati su c64. Un tema stridente introduce il primo e più convincente livello del gioco, nelle grotte, la cui luce si mantiene quanto più ci si rifornisce di torce, cercando la via d’uscita e blastando due o tre nemici. L’effetto buio è ben fatto, anche se non pare riguardare Indy. Si passa poi a uno sconcertante scenario su un treno, che si regola con qualche salto tra i vagoni, su un paio di giraffe e qualche corna e il gioco è fatto. Risparmio i rimanenti..non proprio offensivo,in virtù di una giocabilità standard platform-arcade, ma avvilente per assenza di spessore, un minimo di vivacità –ci saranno 10 nemici in tutto-, di un qualsivoglia tema musicale in-game. Un gioco poco fantasioso, scollato nelle varie parti che si attraversano in modo desolante quasi in completa solitudine.
Profilo di riviero sul Forum - postato da riviero (405) - 13-02-2009 [10:57]
Voto:
9
Tra tutti i games ispirati al noto archeologo, questo è sicuramente il migliore: vuoi per la grafica non esageratamente colorata ma definita e di discreta fattura (specialmente per quel che riguarda lo sprite di Indy, realizzato finemente in overlay), vuoi per gli effetti audio e le melodie, ma anche la giocabilità è più che dignitosa. Nota dolente, se proprio vogliamo, potrebbe essere la relativa facilità con cui si raggiunge la conclusione, oppure il solito neo di cui soffrono tutti i tie-in: la trama, ovviamente, non si discosta dal lungometraggio senza offrire novità o sorprese che invece avrebbero potuto impreziosire maggiormente il prodotto finale. Tra l'altro mi sono sempre chiesto perchè la Lucasfilm Games non abbia considerato il porting della versione adventure per C64, del resto un anno prima avevano proposto Zak McKracken e prima ancora Maniac Mansion con ottimi risultati. Il format era collaudato e solido, per cui anche a livello tecnico non sarebbe stato difficile.
Profilo di Raffox sul Forum - postato da Raffox (141) - 07-12-2008 [07:12]
Voto:
N/D
Lo avevo originale con tanto di soluzione finale per i geroglifici all'ultimo livello. Bella versione, peccato solamente per i lunghi tempi di caricamento
Profilo di Hysteria sul Forum - postato da Hysteria (71) - 26-03-2008 [08:27]
Voto:
6
A dispetto di tante opinioni negative dell'epoca, questa trasposizione platform di indiana non mi dispiacque. Certo eravamo anni luce lontani dalla sontuosità dell'avventura grafica che girava su Amiga e PC, ma si lasciava giocare. Senza infamia e senza lode.
Profilo di Bejeeta sul Forum - postato da Bejeeta (112) - 14-01-2008 [05:19]
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Last Duel
"Un paio di mesi dopo la discussa review (76%..) del bel Led Storm di Software Creations, arrivò sulle pagine di Zzap (maggio 89) questo Last Duel, conversione di un altro coin-op Capcom che aveva in comune con il primo non solo parte del' impostazione ma anche l'anno di uscita in sala giochi (1988). Rispetto all'edizione inglese il voto di Last Duel fu alzato di una decina di punti e diciamo che ci poteva stare, perchè alla fine si tratta di una discreta conversione che con qualche accorgimento in più poteva diventare valida. Ma non ci lamentiamo più di tanto visto che i programmatori della Tiertex già avevano rovinato dei miti come 1943 o Rolling Thunder. Il coin-op all'epoca me lo sono giocato e devo dire che questo porting lo ricorda abbastanza, sopratutto sui fondali che possiedono una buona varietà e dettaglio, non altrettanto si può dire dei nemici che boss a parte risultano semplificati sia nella quantità che nella qualità. Nel arcade ogni livello ha nemici nuovi, qui si incontrano gli stessi dei primi livelli per tutto il gioco (la versione Amstrad possiede più varietà),considerando che c'è il multiload non è una bella cosa, visto che Led Storm in un singolo caricamento ne offriva di più. Per quanto riguarda il gameplay c'è da evidenziare la possibilità di giocare in doppio, cosa non di poco conto. La frenesia però non raggiunge i livelli dell originale perchè i nemici su schermo sono in numero minore (niente nutrite formazioni da distruggere nei livelli spaziali), inoltre i fondali sono meno animati (assenti le lingue di fuoco oppure le mattonelle scivolose). I livelli ci sono tutti purtroppo manca il commento sonoro durante il gioco, gli effetti sonori comunque sono da preistoria del C 64. Vista la carenza di buoni verticali e il gameplay che prova a differenziarsi dalla massa con 2 sezioni ben distinte, diciamo che Last Duel si può considerare un discreto esempio del genere su 64."
- Scritto da shippo76
Ult. Commento Art.
C64 & Pirateria #00: Introduzione
"Molte di quelle riviste con cassetta contenevano anche recensioni di giochi "ufficiali" e altri articoli; ho scoperto (magari lo sapevate già, ma non mi pare che se ne parli in questo sito) che alcune di queste recensioni sono traduzioni più o ..."
- Scritto da Kirie e Leison
Ospitato su