Menu Alfabetico
#
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Deathwish III
Editore Gremlin Graphics Musica Ben Daglish
Copyright - Titlescreen -
Serie - Genere Miscellanea, Sparatutto
Anno 1987 Recensione -
Sviluppatore - Download -
Codice Peter Harrap, Shaun Hollingworth Extras -
Grafica Marco Duroe, Steve Kerry Link Esterni Lemon64, GB64, CSDb*, Sfodb*.
Loggati o Registrati
per votare.
Il tuo voto:
N/A
Voto Totale:
6.67 (6 voti)
Commenti
Commenta gioco Ci sono 3 commenti per questo gioco! Registrati se vuoi lasciarne uno.
Voto:
7
Wow che sparatorie... L' ho trovato pure io in una parade, sinceramente non ricordo quale. Un gioco interessante, molto divertente vedere quando le vecchiette venivano aggredite da dei bestioni di uomini e con tre colpi di borsetta li stendevano ah ah ah. Si abbastanza ripetitivo.
Profilo di Zeroone75 sul Forum - postato da Zeroone75 (7) - 17-04-2011 [23:29]
Voto:
6
Ce l'avevo su una Hit Parade (la n. 22), nelle istruzioni non dicevano assolutamente nulla nè dello scopo del gioco nè del sistema di orientamento nè dei comandi... Riuscì fortunosamente a capirlo; non riuscivo però a capire quanti boss bisognasse sconfiggere, dato che sembravano non finire mai! La violenza non mi ha mai disturbato in questo gioco, forse perché sdrammatizzata dai becchini che portano via i cadaveri! O forse perché pensavo che nella realtà un'arma non potesse essere tanto devastante... Purtroppo, ai tempi, mi sfuggì la possibilità di mirare in strada stando all'interno di una costruzione (mi sa che si faceva o con la O o con la N!): l'ho scoperto soltanto grazie ad una versione comprensiva di istruzioni trovata su GameBase (anche se probabilmente lo trovai prima scritto su una recensione di Zzap! inglese letta sul web)... Non ricordo se riuscii mai a capire il sistema di orientamento, fatto sta che quando ho ripreso il gioco di recente sono rimasto appunto disorientato! Guardando le immagini mi sembra di ricordare che uccidendo i civili si perdevano punti, quindi un minimo di "etica" c'era pure in questo titolo... Apprezzo molto anche la musica di Benn, probabilmente uno dei suoi pezzi più incisivi, ma preferisco di gran lunga le sue opere più "carine", come Thing Bounces Back e Rebounder (o anche Kettle!), tanto per citarne qualcuno... In sintesi, un gioco discreto, sotto tutti i punti di vista, con una punta d'eccellenza per il sonoro, ma alla fine un po' noioso e ripetitivo...
Profilo di rainstorm sul Forum - postato da rainstorm (214) - 02-06-2010 [07:28]
Voto:
7
Nei panni di Paul Kersey (o meglio Charles Bronson, certo lo sprite poteva accennare ad un paio di baffi..) dovrete fare pulizia delle gang che infestano il Bronx. Mi risulta difficile dare un voto a questa trasposizione de "il giustiziere della notte 3": il gameplay in se' diventa noioso dopo poco, perche' alla fine si riduce tutto nel camminare in continuazione fino a che non compare sulla mappa, nelle vostre vicinanze, il capo della gang locale. Oltretutto lo stesso non e' protetto dai suoi scagnozzi in modo particolare, sta fermo immobile in una stanza e farlo fuori e' quanto di più facile ci possa essere. Una volta terminato, via, di nuova alla ricerca di un nuovo boss. I vari personaggi (dove trovate di tutto, da poliziotti a vecchine con borsetta che pestano i punk locali, a prostitute che si tirano su la gonna per pubblicizzarsi un po', oltre che personaggi che definirei becchini e che si danno un gran da fare nel ripulire il casino che seminate strada facendo..) sono discretamente definiti e ben animati, l'area di gioco invece pur se rappresentativa e' ripetitiva, sembra di trovarsi sempre nello stesso posto, se non fosse per la mappa sottostante che ci viene in aiuto negli spostamenti. Ma c'e' un altro fattore, postivo o meno, a seconda dei punti di vista, ed e' quello che nonostante l'azione ripetitiva mi portava sempre a rigiocarlo: e' l'incredibile violenza (per l'epoca) del gioco. Il nostro eroe infatti oltre alla fida 45 Magnum ha a disposizione un fucile a pompa, una mitraglietta e un bazooka con cui potete indifferentemente uccidere poliziotti, vecchine, punk o ladri (le lucciole sono curiosamente immuni). Far sparire un ladro dallo schermo facendolo "rinculare" a colpi di mitraglietta o esplodere un punk con un colpo di bazooka effettivamente ha una sua poesia tutta particolare. A far da cornice al tutto la musica, un masterpiece di Ben Daglish.
Profilo di Andy/AEG sul Forum - postato da Andy/AEG (30) - 01-06-2010 [01:17]
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Bubble Bobble
"Gioco che ai tempi scatenò una epidemia di isteria collettiva. Tutti volevano averlo! C'era chi, per vantarsi, portava la confezione a scuola, chi la mostrava dal balcone, chi faceva sentire la musica agli amici tramite telefono, chi fotografava lo schermo tv con la polaroid, chi s'inventava livelli o bonus inesistenti e - dulcis in fundo - chi si dava malato per stare a casa a giocarci! Questa era la bub&bob mania!"
- Scritto da megna
Ult. Commento Art.
Alieni, piccioni e palline da golf (parte 2)
"Articolo fantastico! Finalmente sono riuscito ad avere un'idea più chiara di come possano essere contenuti i video nel piccolo spazio offerto dal C64! Grazie davvero per divulgare le tue conoscenze - e il tuo lavoro è davvero notevole! "
- Scritto da MarC-ello
Ospitato su