Papersoft 1985 Numero 30
Screenshot: papersoft_2.png Copertina: copertina_papersoft_1985_30.jpg
Anteprima Contenuto
Copertina

Categoria:
Inserito: 27 marzo 2010
Crediti: Eregil (Scansioni, Fix), Roberto (Data Entry)
Download: Scarica "Papersoft 1985 Numero 30"
Ultimo download: 05 06 2017 01:31:22 am
Totale Download: 104
Dimensione: 23Kb.
Scansioni: Scarica

 

Data di Pubblicazione: 2 Agosto 1985

Sommario Vic 20

  • Fuga Spaziale
  • Duello

Sommario C16 - Plus/4

  • Tank Attack
  • Typing Derby 

Sommario Commodore 64

  • Schedario - Prima Parte (originale)  
  • Attacco Aereo (non identificato)

Schedario - Prima Parte
di Luca Strabia

1985_30_schedario

Con questa "utility" vogliamo andare incontro a tutti coloro che sentono l'esigenza di archiviare dati col C64, ma che non dispongono di un disk drive.

SCHEDARIO possiede tutte le principali opzioni di un buon data-base, compresi tutti i tipi di ricerca e di ordinamento, e richiede come unica periferica il registratore; il suo unico limite è che, non potendo accedere sul nastro ad ogni singola voce (cosa invece possibile lavorando su disco), l'intero archivio deve venir caricato in memoria all'inizio delle operazioni e risalvato alla fine, per cui le sue dimensioni sono limitate da quelle della RAM del C64.

Il programma si divide in due parti, che vanno digitate e salvate una di seguito all'altra; la prima appare su questo numero, e la seconda verrà pubblicata la settimana prossima, assieme al resto delle istruzioni. Diamo innanzittutto alcune definizioni utili per facilitare, soprattutto a chi non abbia molta familiarità con i data-base, la comprensione di quanto diremo in questo articolo e in quello che seguirà. Si dice "record" la singola voce dell'archivio; vengono poi definite "campi" le informazioni che compongono un record (ad esempio nome, indirizzo, ecc. se si vuole costruire una rubrica).

Passiamo ora alla prima parte delle istruzioni. Dopo aver caricato il programma n. 1 e aver dato il RUN avviene l'inizializzazione, che consiste nel memorizzare alcune routine in linguaggio macchina e pulire alcune aree di memoria. Appare poi un menù che propone la scelta tra creare un nuovo archivio e lavorare su uno già esistente; in quest'ultimo caso viene caricato automaticamente il programma n. 2. Se invece viene scelta la creazione, appaiono sullo schermo delle istruzioni che spiegano per sommi capi come costruire la mappa video dell'archivio, dopo di che compare lo schermo vuoto col cursore in alto a sinistra. Si può a questo punto, muovendosi coi tasti cursore, digitare nel formato che si desidera le descrizioni dei vari campi, con l'unica avvertenza di non usare i caratteri "*, "&" e "$" che sono riservati alla definizione dei campi.
Per identificare la posizione e la lunghezza di un campo alfanumerico bisogna digitare tanti "*" quanti sono i caratteri desiderati; per i campi numerici si devono usare invece tanti "$" quante sono le cifre che si vogliono, e se il campo deve contenere numeri decimali la posizione della virgola va indicata con "&". Facciamo degli esempi:

campo alfanumerico di 6 caratteri ######
campo numerico di 5 cifre $$$$$
campo numerico di 3 cifre e 2 decimali $$$&$$

Terminata l'operazione di costruzione della videata, premendo F1 lo schermo viene compilato, cioè il programma ricava le informazioni per poterlo poi riprodurre. In questa fase viene segnalato un errore se:

- il numero di descrizioni è maggiore di 100
- il numero di campi è maggiore di 63
- un campo numerico ha una definizione errata
- la lunghezza del record (somma delle lunghezze dei campi) supera i 255 caratteri.

Dopo la segnalazione ricompare il cursore in modo che possano essere effettuate le correzioni. Quando la compilazione va a buon fine compare la ddmanda "Quanti campi chiave?". A questo punto apriamo una piccola parentesi: un archivio può essere di due tipi, sequenziale o a chiavi. In un archivio sequenziale i campi hanno tutti la medesima importanza, ed è possibile ordinare i record in base a qualsiasi campo. In un archivio a chiavi, invece, ogni record viene indicato tramite uno o più campi chiave (ad esempio il nome in una rubrica indirizzi), che servono appunto come chiavi d'accesso; in questo caso i record vengono automaticamente ordinati in base ai campi chiave.

La lunghezza del campo chiave (o della concatenazione delle chiavi) non deve comunque superare i 36 caratteri. In base a quanto detto ora, se si risponde zero alla domanda precedente viene selezionato l'archivio sequenziale, mentre rispondendo 1, 2, ecc. si ottiene quello a chiavi.

Sono considerati come (eventuali) campi chiave i primi che vengono trovati partendo dalla parte superiore sinistra del video. Successivamente il programma chiede se si desidera un campo descrittivo del record. Nel caso dell'archivio sequenziale, è obbligatorio indicare tale campo, che è quello che comparirà poi nell'indice dell'archivio. Il campo descrittivo viene scelto tramite il suo numero (contando a partire dall'angolo in alto a sinistra).

Una volta effettuate tutte le scelte, viene caricato automaticamente il programma n. 2. Per questa settimana ci fermìano qui. Nel prossimo numero vedremo in dettaglio il funzionamento del programma n. 2, che è quello che gestisce l'archivio.


Attacco Aereo
di L. Fargan trad. e adatt. di P. Maffei

1985_30_attacco_aereo

In questo semplice ma divertente gioco di simulazione vi troverete al comando di una batteria contraerea. La vostra missione consiste nel colpire al volo le bombe sganciate dagli aerei nemici Per aggiustare il tiro utilizzate i seguenti tasti:

">" sposta il mirino a destra; 
"<" sposta il mirino a sinistra;
"A " sposta il mirino in alto;
"Z" sposta il mirino in basso.

Per sparare è sufficiente premere la barra spaziatrice.

Altri numeri disponibili in questa collana. I numeri sono progressivi, posiziona il cursore su uno di essi per leggerne il titolo. Oppure, torna all'indice delle categorie.
57
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Turrican II: The Final Fight
"Probabilmente il miglior gioco mai uscito per C64. Di gran lunga migliore del primo (dove a tratti mi risultava un pò ripetitivo). Come dimenticare gli enormi mostri presenti in ciascun livello o il boss finale (una vera opera d'arte). Penso che Manfred Trenz abbia spinto il C64 ai suoi limiti (e forse anche qualcosina oltre con qualche trucchetto di programmazione). Penso di averlo terminato una ventina di volte (arrivando a fine gioco con oltre 85 vite a disposizione). Semplicemente un capolavoro!!"
- Scritto da Ste78
Ult. Commento Art.
I Drive Commodore
"Rileggendo questo articolo che avevo scritto ormai molti anni fa, ritengo utile riportare qualche precisazione. L'analisi qui riportata in merito all'affidabilità dei 1541 è valida dal punto di vista software, quindi posso tuttora ..."
- Scritto da MarC-ello
Ospitato su