Papersoft 1985 Numero 27
Screenshot: papersoft_2.png Copertina: copertina_papersoft_1985_27.jpg
Anteprima Contenuto
Copertina

Categoria:
Inserito: 06 settembre 2008
Crediti: Roberto (Scansioni, Data Entry)
Download: Scarica "Papersoft 1985 Numero 27"
Ultimo download: 24 03 2017 03:08:43 pm
Totale Download: 109
Dimensione: 9Kb.
Scansioni: Scarica

 

Data di Pubblicazione: 12 Luglio 1985

Sommario Vic 20

  • Mister cubo
  • Orrore

Sommario C16

  • All'arrembaggio!
  • Bloccato!

Sommario Commodore 64

  • Yahtzee (originale)
  • Fallout (Fallout)

Yahtzee (originale)
di Michele Nannipieri

1985_27_yahtzee_01

Chi ha familiarità con i dadi sicuramente conosce questo gioco, noto con il nome di Yahtzee, Yamin e tanti altri.

I giocatori possono essere da 2 a 13; ognuno ha a disposizione cinque dadi, che può lanciare al massimo tre volte in 13 turni successivi. Lo scopo è di totalizzare il massimo punteggio realizzando le seguenti combinazioni, che possono essere utilizzate una sola volta nel corso del gioco; 3 dadi uguali, 4 dadi uguali, 5 dadi uguali (Yahtzee), 4 dadi in scala, 5 dadi in scala, Full (3 dadi di un valore e 2 di un altro) e infine Chance, che è il caso disperato in cui nessuna combinazione riesce.

All'inizio il programma chiede il numero e i nomi dei partecipanti, successivamente compare sul video una tabella contenente l'elenco delle combinazioni possibili, ognuna contrassegnata da una lettera e con accanto lo spazio per i punteggi. Oltre alle 7 già elencate, vi sono altre 6 combinazioni (le prime dall'alto), che riguardano l'uscita di almeno 2 dadi uguali. Il punteggio ottenuto con esse è dato dalla somma dei dadi uguali.

Abbiamo poi nell'ordine:

3 uguali: si sommano i 3 dadi uguali più gli altri 2;
4 uguali: anche qui si sommano tutti i 5 dadi;
4/5 di scala: vale 30 punti;
Scala: 40 punti;
Full: 25 punti;
Yahtzee: 50 punti;
Chance: quando non è uscita nessuna combinazione, oppure ne è uscita una già conteggiata, si può attribuire a questa voce la somma dei 5 dadi.

Nel caso fortunatissimo che si realizzi un secondo Yahtzee, esso frutta ben 100 punti, che vanno segnati alla voce corrispondente (l'ultima). Eventuali altri Yahtzee vanno conteggiati nelle voci inutilizzate.

Se non si ottiene nessuna delle combinazioni ancora disponibili e la Chance è già stata sfruttata, si deve annullare una delle voci libere assegnandole un punteggio pari a 0.1; successivamente tale combinazione non potrà più essere utilizzata. 3 o 4 dadi uguali possono essere usati, oltre che per le rispettive combinazioni, anche nelle prime 6 voci: la scelta dipende dal giocatore. L'importanza di queste 6 voci è data dal fatto che, se il loro totale è di almeno 63 punti, fruttano un "bonus" di altri 35 punti.

Il gioco è interamente comandato dalla tastiera. Per comunicare al computer quali dadi si desidera rilanciare, si devono digitare i numeri corrispondenti (i dadi sono infatti numerati da 1 a 5); ad esempio, per lanciare il secondo, il terzo e il quinto si imposta 235. Uno zero segnala invece che non si vuole gettare nessun dado. Terminato il lancio, si introduce il risultato digitando, senza barare, il punteggio totalizzato seguito dalla lettera corrispondente alla voce scelta (ad esempio 16D). A questo punto il gioco passa al concorrente successivo. Al termine dei 13 turni chi ha realizzato il secondo Yahtzee ha diritto a giocare ancora una mano; vengono infine mostrati i risultati finali. Buon divertimento!


Fallout (Fallout)
di C. Davis trad. e adatt. di P. Maffei

1985_27_fallout

All'inizio di questo semplice ma appassionante gioco, vedrete sullo schermo delle barrette interrotte da alcune fessure. Lo scopo del gioco è di riuscire a fare passare delle pedine, rappresentate da numeri, poste al di sopra delle barre, attraverso le fessure, spostando le barrette stesse con dei semplici comandi impostati nel formato xyz, dove:

x è il numero della barretta;
y è la direzione dello spostamento (S=sinistra - D=destra);
z è il numero degli spostamenti che desiderate la barretta effettui.

Ad esempio, la mossa 5D3 fa spostare 3 volte verso destra la barretta n. 5. Vince chi fa "cadere" tutti i numeri utilizzando il minor numero di spostamenti possibile.

Altri numeri disponibili in questa collana. I numeri sono progressivi, posiziona il cursore su uno di essi per leggerne il titolo. Oppure, torna all'indice delle categorie.
54
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Last Duel
"Un paio di mesi dopo la discussa review (76%..) del bel Led Storm di Software Creations, arrivò sulle pagine di Zzap (maggio 89) questo Last Duel, conversione di un altro coin-op Capcom che aveva in comune con il primo non solo parte del' impostazione ma anche l'anno di uscita in sala giochi (1988). Rispetto all'edizione inglese il voto di Last Duel fu alzato di una decina di punti e diciamo che ci poteva stare, perchè alla fine si tratta di una discreta conversione che con qualche accorgimento in più poteva diventare valida. Ma non ci lamentiamo più di tanto visto che i programmatori della Tiertex già avevano rovinato dei miti come 1943 o Rolling Thunder. Il coin-op all'epoca me lo sono giocato e devo dire che questo porting lo ricorda abbastanza, sopratutto sui fondali che possiedono una buona varietà e dettaglio, non altrettanto si può dire dei nemici che boss a parte risultano semplificati sia nella quantità che nella qualità. Nel arcade ogni livello ha nemici nuovi, qui si incontrano gli stessi dei primi livelli per tutto il gioco (la versione Amstrad possiede più varietà),considerando che c'è il multiload non è una bella cosa, visto che Led Storm in un singolo caricamento ne offriva di più. Per quanto riguarda il gameplay c'è da evidenziare la possibilità di giocare in doppio, cosa non di poco conto. La frenesia però non raggiunge i livelli dell originale perchè i nemici su schermo sono in numero minore (niente nutrite formazioni da distruggere nei livelli spaziali), inoltre i fondali sono meno animati (assenti le lingue di fuoco oppure le mattonelle scivolose). I livelli ci sono tutti purtroppo manca il commento sonoro durante il gioco, gli effetti sonori comunque sono da preistoria del C 64. Vista la carenza di buoni verticali e il gameplay che prova a differenziarsi dalla massa con 2 sezioni ben distinte, diciamo che Last Duel si può considerare un discreto esempio del genere su 64."
- Scritto da shippo76
Ult. Commento Art.
C64 & Pirateria #00: Introduzione
"Molte di quelle riviste con cassetta contenevano anche recensioni di giochi "ufficiali" e altri articoli; ho scoperto (magari lo sapevate già, ma non mi pare che se ne parli in questo sito) che alcune di queste recensioni sono traduzioni più o ..."
- Scritto da Kirie e Leison
Ospitato su