Papersoft 1984 Numero 12
Screenshot: papersoft_1.png Copertina: copertina_papersoft_1984_12.jpg
Anteprima Contenuto
Copertina

Categoria:
Inserito: 03 aprile 2010
Crediti: Uzumaki.Naruto (Scansioni), Roberto e Saver71 (Data Entry)
Download: Scarica "Papersoft 1984 Numero 12"
Ultimo download: 06 02 2017 11:17:55 am
Totale Download: 127
Dimensione: 18Kb.
Scansioni: Scarica

 

Data di Pubblicazione: 7 Settembre 1984

Sommario Apple

  • Microdisegnatore
  • Diskjump

Sommario TI-99/4A

  • Ora di punta
  • Space patrol

Sommario Sinclair Spectrum

  • Circuiti
  • Alieni
  • Giocando con gli attributi

Sommario Commodore 64

  • Potholes (Potholes)
  • Calendari (non identificato)

Sommario Vic 20

  • ZAP

Potholes (Potholes)
di J. W. Rocke trad. e adatt. di D. Paolillo

1984_12_potholes

La base di partenza è una città percorsa da vie poste in modo simmetrico l'una rispetto l'altra. Le vie sono disseminate di buche, e due macchine, ognuna di un colore diverso, sono parcheggiate ai due lati opposti dello schema. Il giocatore, un cittadino dotato di senso civico, deve cercare di riempire le buche guidando con destrezza attraverso le vie.

Per ogni buca riempita sono attribuiti cinque punti. Il punteggio parziale è continuamente aggiornato man mano che le buche vengono riempite. Nel frattempo l'altra macchina, il funzionario della viabilità, cerca di rimpiazzare le buche.

La macchina del giocatore è guidata utilizzando la tastiera, mentre la macchina del funzionario procede automaticamente pilotata dal computer. Col tasto M l'auto procede verso il basso; U, verso l'alto, K. a destra, e H a sinistra.

Buon divertimento, e occhio agli scontri tra le due auto, perché pongono fine al gioco!


Calendari (non identificato)
di P. C. Lin trad. e adatt. di F. Sarcina

1984_12_calendari

Ecco quattro programmi per ottenere ogni tipo di calendario col vostro computer, sia su video che su carta (è quindi necessaria la stampante).

Programma 1 - Permette dì visualizzare sullo schermo il calendario di un mese a scelta.

Programma 2 - Consente la stampa su carta del calendario di un mese a scelta; il formato è gigante, in modo che il foglio si possa appendere al muro. NOTA PER IL VIC: Questo programma, data la sua lunghezza, necessita dell'espansione di memoria da 8K.

Programma 3 - Serve a stampare su carta il calendario di un mese a scelta, ma questa volta il formato è quello di un dgenda, con lo spazio per segnare gli impegni e le scadenze dì ogni giorno.

Programma 4 - Permette di stampare in un solo foglio il calendario di un anno intero.

IMPORTANTE: ricordatevi, usando i programmi 2-3-4, di posizionare la carta nella stampante in modo che il calendario venga stampato su un unico foglio e non a cavallo tra due fogli.

Altri numeri disponibili in questa collana. I numeri sono progressivi, posiziona il cursore su uno di essi per leggerne il titolo. Oppure, torna all'indice delle categorie.
12
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Katakis
"La diatriba Katakis vs Armalyte è sempre esistita, e anche da piccolino (Armalyte però lo conoscevo col nome Campi Stellari su una cassetta scrausa) ne "discutevo" simpaticamente con i miei amici. Oggi da adulto retrogamers, dopo averli rigiocati e finiti nuovamente entrambi, la mia opinione onestamente resta la medesima, e cioè che Katakis è superiore ad Armalyte poiché più accessibile e giocabile. Se da un lato di puro sblastamento Armalyte è superiore a Katakis per via di uno schermo più vasto e più possibilità di dinamicità e di spostamento, è pur vero che quest'ultimo è quasi impossibile da portare a termine. Katakis, diversamente, ci viene incontro attraverso un sistema di armi studiato a pennello, che non abbandona il videogiocatore proprio quando ne ha più bisogno e ci regala una vita extra per ogni livello superato, basta questo? Tecnicamente, poi, Armalyte si può solo sognare il parallasse multistrato di Katakis, la sua varietà degli ambienti, i colori e la musica (e che musica) in game. Sì, ok, Katakis è pieno di bug, le collisioni sono pessime e i boss di fine livello sono solo un pretesto scenografico da sborone, ma cacchio è bello affrontarli e,soprattutto,è DIVERTENTE!La voglia di proseguire è sempre lì che ci fa cliccare sul pulsante fire per ricominciare una nuova partita, consapevoli che riusciremo ad arrivare più in la dell'ultima appena finita. Entrambi titoli da giocare e gustarsi in pieno e nel pieno rispetto dello stile retrò, ma Katakis è un'altra cosa punto!"
- Scritto da Amy-Mor
Ult. Commento Art.
Intervista ad Antony Hager e Paul Docherty
"Intervista da pelle d'oca e molto interessante!Non immaginavo minimamente che dietro la fase di guida di VENDETTA ci fosse la mano "DriftEsperta"di Butler, dopo eoni si scoprono cose e si comprende meglio il perchè di tale qualità.GRAZIE ..."
- Scritto da Amy-Mor
Ospitato su