Papersoft 1984 Numero 11
Screenshot: papersoft_1.png Copertina: copertina_papersoft_1984_11.jpg
Anteprima Contenuto
Copertina

Categoria:
Inserito: 04 aprile 2010
Crediti: Roberto (Data Entry) Wizkid (Scansioni)
Download: Scarica "Papersoft 1984 Numero 11"
Ultimo download: 06 02 2017 11:19:32 am
Totale Download: 173
Dimensione: 10Kb.
Scansioni: Scarica

 

Data di Pubblicazione: 31 Agosto 1984

Sommario Apple

  • Pallavolo
  • Dattilografia

Sommario TI-99/4A

  • Red Baron
  • Puc-Man

Sommario Sinclair Spectrum

  • Battaglia navale (48K)
  • Ritorno alla base
  • Centipede

Sommario Commodore 64

Sommario Vic 20

  • Campo Minato
  • Il Pescatore

Mosaic Puzzle (Mosaic Puzzle)
di B. Jordan trad. e adatt. di M. Cristuib Grizzi

1984_11_mosaic_puzzle

C'è una tavoletta quadrata con 15 caselline numerate, anch'esse quadrate, libere di scorrere una accanto all'altra, e uno spazio vuoto al posto della sedicesima: bisogna metterle in ordine nel minor tempo possibile. In pratica è l'antenato del Cubo di Rubik. Rispolverate questo rompicapo grazie al vostro C64.

Potete fissare un limite di tempo, se volete; il movimento delle caselline, che sono contrassegnate dalle cifre da 1 a 9 e dalle lettere da a F, si ottiene mediante i tasti E (su), X (giù), F (destra) e A (sinistra). Premete RETURN per sospendere il gioco. Prima di ogni partita potete scegliere se riportare le caselline nella configurazione iniziale, oppure riprendere dalla posizione in cui erano rimaste dopo l'ultima partita giocata.


Campo Minato (Minefield)
di S. Igo trad. e adatt. di F. Sarcina

1984_11_campo_minato

Siete alla guida di un camion con una squadra di artificieri ed il vostro compito è quello di disinnescare tutte le bombe presenti in una serie di campi minati. All'inizio il vostro camion appare al centro del campo, dove le mine sono rappresentate con delle "X" e le bombe con dei cerchietti; il movimento del camion è comandato dal joystick.

Dopo un po' di tempo le bombe, una per volta, appaiono in negativo: ciò significa che sono innescate. Successivamente iniziano a lampeggiare, il che indica che esploderanno da un momento all'altro. Per neutralizzarle dovete passarci sopra, e in tal modo ottenete 10 punti per le bombe normali, 20 per quelle in negativo e 30 per quelle lampeggianti. Ogni volta che una bomba esplode, distrugge ciò che si trova nei dintorni (eventualmente anche voi) e fa scoppiare le bombe che le sconno vicino.

Mentre vi spostate nel campo, evitate ovviamente le mine ma anche i crateri lasciati dalle bombe esplose (asterischi). Quando un campo resta privo di bombe, sia perché sono scoppiate sia perché voi le avete neutralizzate, lo schermo è completato e si passa al successivo, con-un maggior numero di bombe. Alla fine di ogni schermo sarete penalizzati di 10 punti per ogni bomba esplosa.

Altri numeri disponibili in questa collana. I numeri sono progressivi, posiziona il cursore su uno di essi per leggerne il titolo. Oppure, torna all'indice delle categorie.
11
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Katakis
"La diatriba Katakis vs Armalyte è sempre esistita, e anche da piccolino (Armalyte però lo conoscevo col nome Campi Stellari su una cassetta scrausa) ne "discutevo" simpaticamente con i miei amici. Oggi da adulto retrogamers, dopo averli rigiocati e finiti nuovamente entrambi, la mia opinione onestamente resta la medesima, e cioè che Katakis è superiore ad Armalyte poiché più accessibile e giocabile. Se da un lato di puro sblastamento Armalyte è superiore a Katakis per via di uno schermo più vasto e più possibilità di dinamicità e di spostamento, è pur vero che quest'ultimo è quasi impossibile da portare a termine. Katakis, diversamente, ci viene incontro attraverso un sistema di armi studiato a pennello, che non abbandona il videogiocatore proprio quando ne ha più bisogno e ci regala una vita extra per ogni livello superato, basta questo? Tecnicamente, poi, Armalyte si può solo sognare il parallasse multistrato di Katakis, la sua varietà degli ambienti, i colori e la musica (e che musica) in game. Sì, ok, Katakis è pieno di bug, le collisioni sono pessime e i boss di fine livello sono solo un pretesto scenografico da sborone, ma cacchio è bello affrontarli e,soprattutto,è DIVERTENTE!La voglia di proseguire è sempre lì che ci fa cliccare sul pulsante fire per ricominciare una nuova partita, consapevoli che riusciremo ad arrivare più in la dell'ultima appena finita. Entrambi titoli da giocare e gustarsi in pieno e nel pieno rispetto dello stile retrò, ma Katakis è un'altra cosa punto!"
- Scritto da Amy-Mor
Ult. Commento Art.
Intervista ad Antony Hager e Paul Docherty
"Intervista da pelle d'oca e molto interessante!Non immaginavo minimamente che dietro la fase di guida di VENDETTA ci fosse la mano "DriftEsperta"di Butler, dopo eoni si scoprono cose e si comprende meglio il perchè di tale qualità.GRAZIE ..."
- Scritto da Amy-Mor
Ospitato su