Papersoft 1984 Numero 09
Screenshot: papersoft_1.png Copertina: copertina_papersoft_1984_09.jpg
Anteprima Contenuto
Copertina

Categoria:
Inserito: 04 aprile 2010
Crediti: Eregil (Scansioni), Roberto (Data Entry)
Download: Scarica "Papersoft 1984 Numero 09"
Ultimo download: 06 02 2017 11:20:03 am
Totale Download: 162
Dimensione: 10Kb.
Scansioni: Scarica

 

Data di Pubblicazione: 10 Agosto 1984

Sommario Apple

  • Il pennello magico
  • Microcalc

Sommario TI-99/4A

  • Awari
  • Memory trainer

Sommario Sinclair Spectrum

  • Portaroutine
  • Tubazioni

Sommario Commodore 64

Sommario Vic 20

  • Serpentone
  • Quindici
  • 3-D Tic Tac Toe
  • Il Predatore del Programma Perduto (Utility per il comando "old" in basic)

Dots (Connect the Dots)
di C. Goodich (vic20?) trad. e adatt. F. Sarcina

1984_09_dots

DOTS è un programma educativo creato per insegnare ai bambini in età prescolare a distinguere numeri e lettere. Essi potranno far comparire un disegno, scelto tra quattro possibili, all'interno di una matrice in cui ogni caseilina è indicata dalle sue coordinate (numeri per le righe e lettere per le colonne).

I disegni vengono tracciati congiungendo per mezzo di linee determinate caselle della matrice, nelle quali appaiono di volta in volta dei pallini. Ogni pallino aggiunge una linea al disegno soltanto se il bambino batte sulla tastiera le coordinate esatte, e via di seguito finché la figura non è completa.


Serpentone (Snake Escape!)
di D. Biderdorf trad. e adatt. di F. Sarcina

1984_09_serpentone

In "Serpentone" il vostro obiettivo è quello di muovere il serpente fuori da un giardino infestato da funghi velenosi. Ci saranno approssimativamente 150 di questi funghi sullo schermo dopo che avrete scelto il livello di difficoltà del gioco, il serpente apparirà nell'angolo superiore sinistro dello schermo dopo che saranno stati posizionati tutti i funghi velenosi. Dovrete cercare di far fuggire il serpente (che man mano si allunga con il movimento) attraverso la porto di colore blu che compare nel'angolo inferiore destro dello schermo, rimanendo nei limiti di tempo fissati all'inizio del gioco attraverso la scelta del livello di difficoltò.

Il serpente dovrò raggiungere l'uscita senza entrare in contatto con alcuno dei funghi velenosi, senza cozzare contro se stesso e senza eccedere dal limite di tempo precedentegiungere l'uscita sano e salvo, vi verrà assegnato un bonus in aggiunta al punteggio ottenuto. Come detto, il serpente cresce in lunghezza man mano che si muove sullo schermo: ogni sezione del corpo (pallino colorato) in più vi frutterò un punto. Se andrete a finire contro un fungo velenoso oppure contro il vostro stesso corpo, apparirò nel centro dello schermo una croce, e sarò visualizzoto il vostro punteggio insieme al numero di serpenti che avete ancora disponibili.

Potete fermare il movimento del serpente quando volete, semplicemente togliendo il dito dal tosto che state premendo, ma ricordatevi che ciò vi costa una perdita del tempo disponibile...


Il Predatore del Programma Perduto (non identificato - Unnew, simile a: Compute! Gazette 37, Novembre 1983)
di J. Wilcox trad. e adatt. di M. Cristuib Grizzi

1984_09_predatore_del_programma_perduto

Con questa utility registrata su nastro o disco, non dovrete più preoccuparvi se per sbaglio vi scappa un NEW e perdete il vostro programma BASIC. Vi basterà caricare questo programma, battere SYS 850, e riotterrete il vostro programma creduto irrimediabilmente sia sui VIC 20 che sul C64.

Come funziona? Fortunatamente né il VIC né il C64 cancellano i programmi in memoria dopo una istruzione NEW: semplicemente resettano alcuni puntatori. Questo programma in linguaggio macchina si preoccupa di ri-sistemarli così com'erano primo dell'impetuoso NEW.

La prima cosa da fare è digitare attentamente il programma, con particolare attenzione per le istruzioni DATA. Date quindi il RUN e poi battete NEW. Ora inserite una cassetta nel registratore e digitate il seguente comando senza numero di linea:

A$ = "": FORA = 833T0938:A$=A$ + CH R$ (PEEK(A)): NEXT:SAVEA$

Comparirà il messaggio "PRESS RECORD & PLAY ON TAPE", eseguitelo e non preoccupatevi dei caratteri grafici che appaiono durante il SAVE. Una volta salvato, testatelo digitando o caricando un qualunque programmo BASIC e poi dando il NEW. Caricate quindi questa utility e digitate SYS 850.

Eseguite o listate quindi il programma BASIC creduto perso per rendervi conto che tutto funziona. Poiché la routine risiede nel buffer cassette, può essere usata fino ache un altro programma non venga salvato o caricato dal nastro.

Altri numeri disponibili in questa collana. I numeri sono progressivi, posiziona il cursore su uno di essi per leggerne il titolo. Oppure, torna all'indice delle categorie.
09
Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Katakis
"La diatriba Katakis vs Armalyte è sempre esistita, e anche da piccolino (Armalyte però lo conoscevo col nome Campi Stellari su una cassetta scrausa) ne "discutevo" simpaticamente con i miei amici. Oggi da adulto retrogamers, dopo averli rigiocati e finiti nuovamente entrambi, la mia opinione onestamente resta la medesima, e cioè che Katakis è superiore ad Armalyte poiché più accessibile e giocabile. Se da un lato di puro sblastamento Armalyte è superiore a Katakis per via di uno schermo più vasto e più possibilità di dinamicità e di spostamento, è pur vero che quest'ultimo è quasi impossibile da portare a termine. Katakis, diversamente, ci viene incontro attraverso un sistema di armi studiato a pennello, che non abbandona il videogiocatore proprio quando ne ha più bisogno e ci regala una vita extra per ogni livello superato, basta questo? Tecnicamente, poi, Armalyte si può solo sognare il parallasse multistrato di Katakis, la sua varietà degli ambienti, i colori e la musica (e che musica) in game. Sì, ok, Katakis è pieno di bug, le collisioni sono pessime e i boss di fine livello sono solo un pretesto scenografico da sborone, ma cacchio è bello affrontarli e,soprattutto,è DIVERTENTE!La voglia di proseguire è sempre lì che ci fa cliccare sul pulsante fire per ricominciare una nuova partita, consapevoli che riusciremo ad arrivare più in la dell'ultima appena finita. Entrambi titoli da giocare e gustarsi in pieno e nel pieno rispetto dello stile retrò, ma Katakis è un'altra cosa punto!"
- Scritto da Amy-Mor
Ult. Commento Art.
Intervista ad Antony Hager e Paul Docherty
"Intervista da pelle d'oca e molto interessante!Non immaginavo minimamente che dietro la fase di guida di VENDETTA ci fosse la mano "DriftEsperta"di Butler, dopo eoni si scoprono cose e si comprende meglio il perchè di tale qualità.GRAZIE ..."
- Scritto da Amy-Mor
Ospitato su