Commodore 64 - Trivia

Sapevate che.... ?

C64c System

  • Il Commodore 64 è l'Home Computer piu' venduto della storia con un numero di esemplari stimati tra 17 e 22 milioni di unità;

  • Sono stati realizzati circa 5 mila Videogame commerciali per Commodore 64. Considerando anche le produzioni amatoriali realizzate dai suoi utenti, la somma complessiva ammonta a circa 18 mila. Dal conteggio restano escluse le migliaia di Applicazioni & Utility ;

  • I caratteri PETscii utilizzati dal C=64 sono un marchio di fabbrica Commodore. Furono infatti utilizzati in tutte le macchine ad 8-bit, a partire dal primo modello di PET fino al C128. I caratteri PETscii furono disegnati da Leonard Tramiel (figlio di Jack) con qualche piccolo aiuto da parte di Chuck Peddle (ingegnere del 6502);

  • La decisione di usare lo stesso case del Vic20, allo scopo di risparmare denaro, si rivelò controproducente. I circuiti piu' complessi e i CHIP piu' numerosi necessari al C64 costrinsero gli ingegneri di produzione a compiere autentici salti mortali per stipare tutto il necessario nello spazio concepito per un computer meno potente e complesso quale il Vic-20;

  • I lunghi tempi di caricamento della cassetta erano dovuti al sistema di controllo effettuato sui dati, che prevedeva di salvare e caricare il programma due volte. Fermando il registratore a metà caricamento era comunque possibile eseguire il programma;

  • Lemmings, Alien 3 and Mayhem in Monsterland sono stati gli ultimi giochi commerciali e a larga distribuzione realizzati per Commodore 64;

  • Il Commodore 64 è pressochè unanimemente riconosciuto come il computer su cui storicamente è nata la Demoscene, il movimento creativo alternativo al mercato ufficiale del C64 costituito dal software commercialmente rilasciato dalle Software House;

  • Il Commodore 64 uno dei primi Home Computer in grado di riprodurre voce umana sintetizzata, senza l'ausilio di Hardware esterno;

  • In diversi periodi della sua storia la Commodore tentò di dismettere la produzione del C64 al fine di promuovere i nuovi modelli di Home Computer
    (Plus4, C128), ma le richieste degli utenti erano talmente alte che indussero la Commodore a continuare la produzione del Commodore 64 che si interruppero cosi' solo in coincidenza con il fallimento, nell'Aprile del 1994.

  • Il Commodore 64 venne ufficialmente presentato al pubblico nel gennaio 1982 al Winter CES di Chicago ad un prezzo annunciato di $595. La reazione degli ingegneri Atari, che partecipavano allo Show con un loro Stand, fu di incredulità. "è impossibile che un Computer con queste caratteristiche possa venire posto in commercio a quel prezzo". Nell'Agosto dello stesso anno il C64 usciva dalla catena di montaggio. Entro un anno il prezzo sarebbe crollato a $200 circa.

... To be continued

Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Katakis
"La diatriba Katakis vs Armalyte è sempre esistita, e anche da piccolino (Armalyte però lo conoscevo col nome Campi Stellari su una cassetta scrausa) ne "discutevo" simpaticamente con i miei amici. Oggi da adulto retrogamers, dopo averli rigiocati e finiti nuovamente entrambi, la mia opinione onestamente resta la medesima, e cioè che Katakis è superiore ad Armalyte poiché più accessibile e giocabile. Se da un lato di puro sblastamento Armalyte è superiore a Katakis per via di uno schermo più vasto e più possibilità di dinamicità e di spostamento, è pur vero che quest'ultimo è quasi impossibile da portare a termine. Katakis, diversamente, ci viene incontro attraverso un sistema di armi studiato a pennello, che non abbandona il videogiocatore proprio quando ne ha più bisogno e ci regala una vita extra per ogni livello superato, basta questo? Tecnicamente, poi, Armalyte si può solo sognare il parallasse multistrato di Katakis, la sua varietà degli ambienti, i colori e la musica (e che musica) in game. Sì, ok, Katakis è pieno di bug, le collisioni sono pessime e i boss di fine livello sono solo un pretesto scenografico da sborone, ma cacchio è bello affrontarli e,soprattutto,è DIVERTENTE!La voglia di proseguire è sempre lì che ci fa cliccare sul pulsante fire per ricominciare una nuova partita, consapevoli che riusciremo ad arrivare più in la dell'ultima appena finita. Entrambi titoli da giocare e gustarsi in pieno e nel pieno rispetto dello stile retrò, ma Katakis è un'altra cosa punto!"
- Scritto da Amy-Mor
Ult. Commento Art.
Intervista ad Antony Hager e Paul Docherty
"Intervista da pelle d'oca e molto interessante!Non immaginavo minimamente che dietro la fase di guida di VENDETTA ci fosse la mano "DriftEsperta"di Butler, dopo eoni si scoprono cose e si comprende meglio il perchè di tale qualità.GRAZIE ..."
- Scritto da Amy-Mor
Ospitato su