Commodore Computer Club
Logo Commodore Computer ClubQuesta sezione di Ready64 ospita le scansioni di Commodore Computer Club (CCC), la "Rivista degli utenti Commodore" edita dalla Systems Editoriale (oggi "Comunicazioni") a partire del 1982. CCC e' stata ideata da Michele Di Pisa (intervista) che ne ha anche conservato il ruolo di Direttore Responsabile, mentre Alessandro De Simone ha ricoperto il ruolo di Direttore Esecutivo. CCC è la rivista che più di ogni altra ha avuto il merito di formare la prima generazione di programmatori italiani (cfr: Dizionario della New Economy, Baldini & Castoldi) ed ha costituito un punto di riferimento e una fonte di informazione irrinunciabile per quanti fossero interessati a conoscere a fondo il Commodore64. Ready64 si propone, in virtu' dell'autorizzazione rilasciata dalla Systems (nella persona di Michele Di Pisa, che ringrazio), di presentare in quest'area le scansioni complete della rivista con un duplice intento: il primo è quello di condividere il materiale affinchè possa essere alla portata di tutti; il secondo è quello di preservarlo, in formato digitale, dall'estinzione.

Le varie fasi della rivista.
La rivista ha mantenuto la denominazione "Commodore Computer Club" fino al numero 84 per poi passare, coi numeri 85, 86, 87 e 88, a quella di "Computer Club". Infine, dal numero 89, si trasforma in "Personal Computer Club".
Il nostro progetto prende in esame i numeri 1-90, cioè fino alla pubblicazione dell'ultimo articolo dedicato al C64.

rainbow Avviso per i lettori di CCC (Commodore Computer Club) rainbow

Completato in data 30 Aprile 2010 il restauro delle scansioni già pubblicate. Ora le pagine sono più grandi (1024px invece di 800) e soprattutto sono state ottimizzate e migliorate (sbiancamento e riallineamento).

ATTENZIONE:

Le scansioni non sono complete al 100%! Stiamo cercando gli inserti mancanti dei numeri 1, 4 e 5. Chi volesse contribuire al completamento, ci può contattare.

Scarica le Scansioni | Visualizza il sommario testuale
Files
Crediti

Le scansioni sono state realizzate da:
Eregil, Griphon, Lopex, Pixel, Pyrat2703, Ziomau, Alberto, Moreno Marzolla, Roberto, Geos for Ever, Andrea Creola e Robert.

Altri Ringraziamenti:
Ringraziamo Pyrat2703 per la donazione di tanti Commodore Computer Club, grazie ai quali è stato dato il via al progetto. Cbm, Eregil, iAN Coog hanno effettuato un prezioso lavoro nell'inserire i dati relativi al Sommario testuale. Roberto Capperucci per il D64 con l'Enciclopedia delle routine e Ian Coog per il fix di Bolle Pazze.

Commodore 64
Utenti Online
Ciao, ospite!
(Login | Registrati)

Cerca un gioco
Random Game
Ultimo Commento
Clicca per leggere tutti i commenti
Katakis
"La diatriba Katakis vs Armalyte è sempre esistita, e anche da piccolino (Armalyte però lo conoscevo col nome Campi Stellari su una cassetta scrausa) ne "discutevo" simpaticamente con i miei amici. Oggi da adulto retrogamers, dopo averli rigiocati e finiti nuovamente entrambi, la mia opinione onestamente resta la medesima, e cioè che Katakis è superiore ad Armalyte poiché più accessibile e giocabile. Se da un lato di puro sblastamento Armalyte è superiore a Katakis per via di uno schermo più vasto e più possibilità di dinamicità e di spostamento, è pur vero che quest'ultimo è quasi impossibile da portare a termine. Katakis, diversamente, ci viene incontro attraverso un sistema di armi studiato a pennello, che non abbandona il videogiocatore proprio quando ne ha più bisogno e ci regala una vita extra per ogni livello superato, basta questo? Tecnicamente, poi, Armalyte si può solo sognare il parallasse multistrato di Katakis, la sua varietà degli ambienti, i colori e la musica (e che musica) in game. Sì, ok, Katakis è pieno di bug, le collisioni sono pessime e i boss di fine livello sono solo un pretesto scenografico da sborone, ma cacchio è bello affrontarli e,soprattutto,è DIVERTENTE!La voglia di proseguire è sempre lì che ci fa cliccare sul pulsante fire per ricominciare una nuova partita, consapevoli che riusciremo ad arrivare più in la dell'ultima appena finita. Entrambi titoli da giocare e gustarsi in pieno e nel pieno rispetto dello stile retrò, ma Katakis è un'altra cosa punto!"
- Scritto da Amy-Mor
Ult. Commento Art.
Intervista ad Antony Hager e Paul Docherty
"Intervista da pelle d'oca e molto interessante!Non immaginavo minimamente che dietro la fase di guida di VENDETTA ci fosse la mano "DriftEsperta"di Butler, dopo eoni si scoprono cose e si comprende meglio il perchè di tale qualità.GRAZIE ..."
- Scritto da Amy-Mor
Ospitato su